Vai al contenuto
Greffe de cheveux

Trapianto di capelli

La perdita dei capelli può essere fonte di preoccupazione per molte persone, in quanto influisce sulla loro fiducia e autostima. Fortunatamente, il restauro dei capelli offre soluzioni efficaci per ripristinare i capelli naturali.

Il trapianto di capelli è una procedura di ripristino dei capelli che offre un barlume di speranza alle persone che soffrono di calvizie permanente, perdita di capelli diffusa o cicatrici.

Il processo di trapianto di capelli

Il trapianto di capelli è una procedura di ripristino dei capelli in cui i follicoli piliferi vengono prelevati da un’area donatrice del cuoio capelluto (di solito la corona o la parte posteriore della testa) e trapiantati in aree calve o diradate. Le tecniche più comuni utilizzate sono la FUE (Follicular Unit Extraction) e la FUT (Follicular Unit Transplantation). La FUE prevede l’estrazione di singoli follicoli, mentre la FUT consiste nel prelevare una striscia di capelli e tagliarla in unità follicolari.

I candidati ideali

I candidati ideali per il trapianto di capelli sono generalmente uomini e donne con calvizie permanente, perdita di capelli diffusa o cicatrici dovute a interventi chirurgici o lesioni. Un consulto con uno specialista del trapianto di capelli aiuterà a valutare se la persona è un buon candidato per la procedura.

Risultati attesi

Dopo il trapianto di capelli, i pazienti possono aspettarsi una ricrescita graduale e naturale dei capelli trapiantati nei mesi successivi all’intervento. Una volta guariti completamente, i capelli ricresceranno come quelli normali, consentendo ai pazienti di ritrovare un aspetto più giovane e sicuro.

Prezzo del trapianto di capelli

La tecnica FUE

La tecnica di estrazione delle unità follicolari (FUE) è uno dei metodi di trapianto di capelli più comunemente utilizzati. Si distingue per un approccio più meticoloso e meno invasivo rispetto al metodo della striscia (FUT). Ecco come funziona la tecnica FUE.

  1. Rimozione individuale dei follicoli piliferi: A differenza del metodo FUT, che prevede il taglio di una striscia di pelle contenente i follicoli piliferi, la FUE prevede la rimozione di ogni follicolo singolarmente. Si utilizza un piccolo strumento circolare, di solito del diametro di 0,8 millimetri. Il medico specialista effettua piccole incisioni intorno a ciascun follicolo, quindi lo estrae delicatamente dalla pelle con una pinza oftalmica.
  2. Preparazione dei follicoli: Una volta raccolti i follicoli piliferi, questi vengono ordinati, puliti e preparati per il trapianto. Le unità follicolari vengono selezionate in base alla loro qualità e al tipo (1, 2, 3, 4 o più capelli per unità follicolare).
  3. Trapianto di follicoli: I follicoli preparati vengono poi impiantati nelle aree riceventi, dove la perdita di capelli è visibile. L’équipe crea piccole incisioni nell’area ricevente seguendo il modello di crescita naturale dei capelli (inclinazioni e direzioni), quindi inserisce i follicoli uno per uno in queste incisioni.
  4. Guarigione e ricrescita: Dopo il trapianto, i follicoli attraversano una fase di riposo e i capelli trapiantati cadono. Tuttavia, i follicoli sono ancora vivi e dopo qualche tempo iniziano a crescere nuovi capelli. La ricrescita può richiedere diversi mesi prima che i risultati siano completamente visibili.

La tecnica FUE presenta una serie di vantaggi rispetto al metodo FUT, tra cui:

  • Nessuna cicatrice lineare: la FUE generalmente non lascia una cicatrice lineare visibile, a differenza del metodo FUT che lascia una cicatrice nel punto in cui viene rimossa la striscia di pelle.
  • Recupero più rapido: La FUE tende a determinare un recupero più rapido, in quanto non comporta una sutura estesa o un tempo di guarigione prolungato dell’area donatrice.
  • Possibilità di prelevare follicoli da aree diverse: La tecnica FUE consente di prelevare i follicoli da diverse parti del corpo, il che può essere utile se l’area donatrice sul cuoio capelluto è limitata.

Tuttavia, è importante notare che la tecnica FUE richiede una notevole esperienza per ottenere risultati naturali ed estetici. Equipe esperte di trapianto di capelli possono adattare la tecnica FUE alle caratteristiche uniche di ogni paziente per ottenere i migliori risultati possibili. Prima di decidere di sottoporsi a un trapianto di capelli FUE, è consigliabile consultare un professionista sanitario specializzato per discutere le proprie esigenze e aspettative.

La tecnica FUT

Il trapianto di unità follicolari (FUT) è un metodo di trapianto di capelli che prevede il prelievo di una striscia di pelle contenente follicoli piliferi dall’area donatrice, seguito dalla preparazione e dal trapianto di questi follicoli nelle aree calve o diradate. Ecco come funziona la tecnica FUT.

capelli
  1. Collezione della striscia : Il chirurgo marca e anestetizza l’area donatrice, di solito nella parte posteriore o laterale della testa, dove i capelli sono più spessi e meno inclini alla perdita. Una striscia di pelle viene quindi rimossa accuratamente con un bisturi chirurgico. Questa striscia contiene follicoli piliferi, vasi sanguigni e tessuto di supporto.
  2. Sutura dell’area donatrice: Dopo aver rimosso la striscia, l’area donatrice viene suturata per chiudere la ferita. Le suture possono dissolversi o devono essere rimosse dopo un determinato periodo di tempo.
  3. Preparazione dei follicoli: La striscia viene quindi tagliata in unità follicolari più piccole, generalmente chiamate microinnesti o mininnesti. Queste unità vengono selezionate e pulite, pronte per il trapianto.
  4. Creazione di incisioni nell’area ricevente: Il chirurgo crea piccole incisioni nell’area ricevente (dove è visibile la perdita di capelli) seguendo un modello di crescita naturale dei capelli. Queste incisioni sono fondamentali per determinare l’angolo, la direzione e la densità della crescita dei capelli trapiantati.
  5. Impianto di follicoli: I microinnesti o i mininnesti vengono accuratamente impiantati uno ad uno nelle incisioni create nell’area ricevente. Il chirurgo si preoccupa di seguire il modello naturale dei capelli per ottenere un risultato esteticamente coerente.
  6. Guarigione e ricrescita: dopo il trapianto, è necessario un periodo di guarigione. I capelli trapiantati generalmente cadono nelle settimane successive all’intervento, ma i follicoli rimangono attivi. I nuovi capelli inizieranno a ricrescere gradualmente nei mesi successivi.

La tecnica FUT è stata uno dei primi metodi di trapianto di capelli utilizzati e si è dimostrata efficace per molti pazienti. Tuttavia, lascia una cicatrice lineare nel sito del donatore, che può essere uno svantaggio per alcuni pazienti. Questa cicatrice è solitamente nascosta dalla crescita dei capelli circostanti, ma può essere motivo di preoccupazione per coloro che preferiscono portare i capelli molto corti.

Come per qualsiasi procedura medica, è consigliabile consultare un professionista sanitario specializzato per discutere le opzioni e determinare l’approccio migliore in base alle proprie esigenze e aspettative.

Trapianto di sopracciglia Nizza

Trapianto di capelli per donne

Il trapianto di capelli per le donne è una procedura simile a quella per gli uomini, ma ci sono alcune differenze e considerazioni specifiche da tenere in considerazione a causa delle variazioni nei modelli di perdita dei capelli tra i sessi.
Le donne possono andare incontro alla caduta dei capelli anche a causa di fattori come la genetica, l’invecchiamento, gli squilibri ormonali, lo stress e altre condizioni mediche. Il trapianto di capelli può essere un’opzione per il trattamento della perdita di capelli nelle donne, ma è importante notare che i modelli di perdita di capelli nelle donne sono spesso più diffusi ed estesi rispetto agli uomini. Di conseguenza, la pianificazione di un trapianto di capelli per le donne richiede un’attenta valutazione delle aree donatrici e riceventi.

Ecco alcune considerazioni specifiche sul trapianto di capelli per le donne.

  1. Valutazione accurata: uno specialista del trapianto di capelli valuterà attentamente le aree donatrici e riceventi per determinare la fattibilità del trapianto. Le donne con aree donatrici più piccole possono richiedere una pianificazione più strategica.
  2. Densità dei capelli: le donne hanno generalmente una densità di capelli maggiore nella parte posteriore della testa (area donatrice) rispetto agli uomini. Questo può essere utile per raccogliere un numero sufficiente di follicoli piliferi per il trapianto.
  3. Modelli di perdita dei capelli: I modelli di perdita dei capelli nelle donne sono diversi da quelli degli uomini. Nelle donne può verificarsi una perdita di capelli diffusa su tutta la testa, piuttosto che la tipica calvizie maschile. Questo può influenzare il modo in cui i follicoli vengono prelevati e trapiantati.
  4. Aspettative realistiche: è importante che le donne abbiano aspettative realistiche sui risultati del trapianto di capelli. Il restauro dei capelli può migliorarne l’aspetto e la densità, ma non può sempre restituire capelli folti e pieni al 100%.
  5. Consultazione specialistica: prima di decidere di sottoporsi a un trapianto di capelli, è essenziale consultare uno specialista esperto in restauri di capelli per discutere le opzioni, le aspettative e i probabili risultati.

In definitiva, il trapianto di capelli per le donne può essere una soluzione valida per trattare la perdita di capelli, ma ogni caso è unico.

La tecnica BHT (body hair transplant): rimozione dei peli del corpo

Il trapianto di capelli corporei (BHT) è un metodo di trapianto di capelli in cui i follicoli vengono prelevati da diverse parti del corpo, come il petto, la schiena e le gambe, e poi trapiantati sul cuoio capelluto per trattare la perdita di capelli. Questa tecnica viene utilizzata quando l’area donatrice tradizionale (nuca) non fornisce follicoli sufficienti o quando i pazienti non hanno una densità di capelli adeguata in quest’area.
In generale, la tecnica BHT funziona così.

Trapianto di capelli
  1. Raccolta dei capelli sul corpo: i capelli vengono raccolti con il metodo FUE (estrazione di unità follicolari) dalle aree del corpo in cui la crescita dei capelli è più densa. Le aree comunemente utilizzate per rimuovere i peli del corpo includono il petto, la schiena e le spalle.
  2. Preparazione dei follicoli: i follicoli piliferi prelevati dai capelli del corpo vengono selezionati e preparati allo stesso modo dei follicoli prelevati dalla testa.
  3. Trapianto di follicoli: I follicoli preparati vengono trapiantati sul cuoio capelluto nelle aree riceventi in cui è visibile la perdita di capelli. L’équipe di specialisti effettua piccole incisioni nell’area ricevente e inserisce i follicoli uno per uno.
  4. Guarigione e ricrescita: i follicoli trapiantati attraversano un periodo di riposo e i capelli trapiantati di solito cadono prima che inizino a crescere nuovi capelli. La ricrescita può richiedere diversi mesi.

La tecnica BHT può essere utile nei casi in cui il paziente abbia una perdita di capelli avanzata, una bassa densità di capelli nell’area donatrice tradizionale o cicatrici sul cuoio capelluto che rendono difficile il trapianto di capelli convenzionale. Tuttavia, è importante notare che i capelli del corpo hanno caratteristiche diverse da quelli del cuoio capelluto, in particolare in termini di consistenza e tasso di crescita, che possono influenzare i risultati.

Fissate un appuntamento per un trapianto di capelli

La prima visita per un trapianto di capelli è gratuita per determinare l’approccio migliore per le esigenze individuali.